NOME UTENTE        PASSWORD  

Hai dimenticato la tua password?

Nell'ultimo numero di Traguardi Sociali:
Traguardi Sociali

Stai sfogliando il n.89 Maggio / Giugno 2018

Leggi la rivista in formato pdf Cerca numeri arretrati in archivio
.PDF Numero 89 (4957 KB) Sfoglia l'archivio di Traguardi Sociali Sfoglia l'archivio di Traguardi Sociali

  “Giovani in movimento”

Data di pubblicazione: Sabato, 26 Maggio 2018

TRAGUARDI SOCIALI / n.89 Maggio / Giugno 2018 :: “Giovani in movimento”

Un progetto cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi della legge 383 del 2000

L’attenzione prioritaria alla “questione giovanile” sta nello stesso Dna del MCL, come testimonia il nome stesso che ci siamo dati.
Il Movimento infatti da sempre si è caratterizzato nel sostenere la necessità di mettere in campo sul piano metodologico processi formativi di impegno e di orientamento centrati sull’attivazione delle potenzialità dei giovani, in grado di assicurare loro percorsi di corresponsabilità e favorire così nuove opportunità per l’ingresso nel mondo del lavoro.
Discutere di giovani e lavoro in Italia, oggi, non è sicuramente semplice ma è comunque imprescindibile per assicurare un futuro a questo Paese. Sono due le dimensioni parallele ma interconnesse che non possiamo evitare di approfondire: da un lato, i processi di formazione e le politiche di inserimento nel mondo del lavoro per i giovani anche in relazione al contesto europeo; dall’altro, le dinamiche di una generazione che incarna uno dei grandi paradossi del nostro Paese, quello di rappresentare allo stesso tempo la colonna portante della forza lavoro futura e uno dei segmenti della società attualmente più svantaggiati nel mercato del lavoro.
I giovani di oggi sono destinati per forza di cose a compiere le scelte forse più decisive dell’avventura umana, proprio in quanto viviamo in una “società liquida” (così definita dal sociologo Bauman), ossia di fatto senza certezze, una società incapace di offrire punti di riferimento su cui poter costruire la vita.
Per questo occorre rilanciare un forte impegno per l’educazione e la formazione della persona umana. E’ questa la prima sollecitudine dell’azione sociale dei cristiani: alle organizzazioni di ispirazione cattolica spetta un compito essenziale nell’educazione e nella formazione sociale dei giovani, affinché essi si possano sentire parte attiva della società.
La ricerca e l’attenzione alle tematiche di maggior rilievo per gli adolescenti e i giovani di oggi ha portato a individuare i temi del lavoro, dell’associazionismo, del protagonismo giovanile come centrali nella vita delle nuove generazioni. Tutte questioni che hanno trovato nel MCL un interlocutore sensibile e attento, in grado di condividere l’importanza di attuare politiche e azioni orientate a costruire opportunità concrete per i giovani e per la promozione della loro autonomia.
Sulla base di queste considerazioni il MCL ha elaborato per l’anno corrente un progetto dal titolo “Giovani in Movimento”, cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi della legge 383 del 2000.
Una proposta progettuale che coinvolge molte sedi del MCL, da nord a sud del Paese, e si inserisce a pieno titolo tra gli sforzi profusi dal Movimento in favore dei giovani, considerati non solo quali beneficiari ultimi degli interventi ma, anche, attori protagonisti delle attività previste, dalla fase di ideazione sino a quella di realizzazione concreta del progetto.
Dall’ormai ultradecennale esperienza acquisita dal Movimento sul terreno delle politiche giovanili, ma anche secondo quanto rappresentato da molti ed autorevoli studi di settore, sono due le dimensioni della vita dei giovani italiani (tra i 14 ed i 34 anni) a destare non poche preoccupazioni e messe in risalto da questo progetto: quella legata al loro impegno sociale (impegno civico, volontariato, etc.); e quella legata al loro inserimento lavorativo ed al permanere nel mondo del lavoro.
Non manca il carattere innovativo: difatti “Giovani in Movimento” si fonda sull’idea di approcciare in maniera riformata ed efficace l’impegno civico di ciascun cittadino, specie se giovane e in procinto di entrare nel mondo del lavoro, facilitando l’incontro di domanda e offerta, occupandosi del sostegno e supporto dei singoli, valorizzando le competenze acquisite e/o incoraggiando la volontà di mettersi in gioco al servizio della comunità. Insomma, un progetto attraverso cui il MCL intende incentivare la ‘messa a sistema’ delle buone prassi sviluppate localmente, realizzando momenti di tutela e valorizzazione dei beni comuni che coinvolgano larghe fasce delle comunità interessate, ma sempre con una particolare attenzione ai giovani e al favorire processi virtuosi di accompagnamento al lavoro.
Un progetto che si colloca come testimonianza di concreta presenza del Movimento sul territorio a favore delle nuove generazioni.

Maria Pangaro
 Torna ad inizio pagina 
Edizioni Traguardi Sociali | Trattamento dati personali